venerdì 18 gennaio 2008

Rifiuti In Campania... Ora dico la Mia

Se ne parla, tanto, solo, infatti, sono solo chiacchiere, scarica barili, eppure nessuno fa nulla di concreto.
Parlo da Napoletana, ma anche da ITALIANA.
Iataliana perchè da che è scoppiata la situazione pare di vivere in secessione, non è più l'Italia, ma regione contro regione e questo mi fa più schifo dei rifiuti!!!
Facendo zapping tra telegiornali incappo in una rubrica di ItaliaUno che si schiama "SecondoVoi" in cui si chiede se la situazione a Napoli stà danneggiando l'immagine dell'Italia nel mondo, che il Veneto si pubblicizza specificando "Qui non siamo a Napoli"!
Mi fa schifo questo atteggiamento, perchè la situazione a Napoli nasce da un malcostume ITALIANO, è l'Italia che galleggia nella "munnezza" e non solo letteralmente.
Per anni, e sottolineo anni, il governo italiano si è limitato a nominare nuovi responsabili che si occupassero di emergenza rifiuti, che puntualmente riaprivano discariche sature e basta! Perchè ci mangiavano loro, ci mangiava(o risparmiava) il governo, e ci mangiava anche qualcun'altro... e per anni chi avrebbe dovuto far qualcosa di concreto ha chiuso un occhio o tutti e due finchè si è rattoppato e ora, che non si può rattoppare più, il problema è solo della Campania!
Eppure chi ce li ha messi i vari sindaci, assessori, consiglieri, governatori, comunali e regionali, lì? Chi li ha sostenuti e sovvenzionati durante le varie elezioni?!
Il governo Italiano non ha fatto nulla di concreto, e non mi riferisco solo all'attuale, perchè è da più di 10anni che puntualmente in Campania, d'estate specialemte, esplode il problema rifiuti, e in 10anni si sono alternate entrambe le fazioni del nostro governo e nessuna delle due ha MAI fatto nulla. Questo è un altro mal costume italiano, occuparsi dei problemi solo quando fanno scalpore, solo quando se ne parla e non è più possibile nasconderlo. E così, anno per anno, a giugno si parlava di rifiuti, poi "sparivano"(miracolosamente?!) e non se ne parlava più fino all'estate successiva.
Perchè il GOVERNO ITALIANO, anzichè coprirsi gli occhi, non ha provveduto concretamente al problema smaltimento rifiuti?! In Lombardia ci sono 3 inceneritori(correggetemi se sbaglio) costruiti relativamente vicino ai paesi, perchè negli ultimi 10 anni, anzichè rattoppare e ricorrere a discariche ormai stracolme, non han spinto per più inceneritori nel sud? E non ditemi che la gente si sarebbe opposta perchè si è opposta anche alle discariche, eppure son state forzate in passato e nei giorni scorsi si è provato anche con l'esercito. Come si può biasimare della gente che da anni convive con la diossina e che sa che la discarica non può più accogliere rifiuti e ne vede scaricare altri?!
Perchè il GOVERNO ITALIANO non ha provveduto, quando si era ancora in tempo, a cercare siti che fossero sufficientemente adatti in termini di danni ambientali e distanza da abitazioni, per costruire inceneritori e perchè non ha fatto partire i lavori?!E se la gente si ribellava, non poteva usare l'esercito come ha fatto adesso, sicuramente avrebbe trovato molta meno opposizione, perchè una persona in disaccordo è meno insistente di una disperata.
Perchè, anzichè nominare nuovi responsabili, non ha chiesto a quelli che c'erano che c***o avevano combinato fino ad allora?!Si eran rigirati i pollici?!Perchè chi ha "rubato" i soldi del governo e, in alcune occasioni della UE, anzichè far qualcosa di concreto, non è stato arrestato, e nemmeno indagato?!
E poi devo sentire che il problema a Napoli rovina l'immagine dell'Italia. Ovvio perchè è un problema ITALIANO, perchè è il GOVERNO ITALIANO che fa schifo!
Abbiamo tanta gente che mangia sulle nostre spalle tra camera e senato e l'unico che ha detto le cose come stanno è Armani, si lo stilista, interpellato da StudioAperto per un parere e lui ha risposto che il punto è che soldi ce ne sono ma l'Italia non si dà da fare per risolvere il problema. In cosa finiscono questi soldi?!
Da quasi più di un anno nei paesi vesuviani è partita la raccolta differenziata, è l'inizio e bisogna ancora "imparare" a farla correttamente, ma la gente si dà da fare, e allora perchè, da più di un anno, i rifiuti differenziati raccolti vengono imballati tutti assieme?! Colpa del comune, della regione o del governo?! L'immondizia degli altri non la vuole nessuno e lo capisco benissimo, ma TUTTE le regioni ITALIANE si rendino conto che questa situazione è tale per colpa del Governo, che l'Italia è UNA e UNA SOLTANTO, anche se molti vorrebbero fosse così non siamo una FEDERAZIONE di stati come l'America dove ognuno bada a se e peggio per gli altri, quindi cominciamo a ragionare come tale una volta per tutte, e se la UE ci multa... FA BENE!!
Magari è la volta buona che l'Italia e gli ITALIANI abbandonino le brutte abitudini da scarica barile, da "rimandiamo finche si può", da le tre scimmiette "non vedo, non sento, non parlo"e ognuno fa quello che vuole purchè ci guadagni anche chi è al comando.
Si suol dire che quando si tocca il fondo non si può che risalire. L'Italia ha toccato il fondo e poi è stata sommersa dalla "munnezza" ora davvero peggio di così non si può fare, cominciamo a risalire, almeno si spera, ma diamoci da fare tutti, in quanto ITALIANI e per primo il nostro governo, perchè ora tocca a Napoli, prima o poi potrebbe toccare ad altre città e allora?! Torniamo a puntare il dito?!
Vorrei fosse chiaro che non sto difendendo Napoli o il comune di...
La realtà è più brutta della sola immondizia perchè dietro c'è molto altro, c'è la malavita, non ho prove e non posso incolpare nessuno ma ormani va da se che sopra ci han speculato tutti, e la manina nera ci ha messo del suo. Però non si può sempre, comunque, continuare a nascondersi dietro luoghi comuni o dare le spalle ad una regione solo perchè "distante" alcune centinaia di Km. Siamo Italiani, iniziamo a ragionare e comportarci in quanto tali.
Basta con le discriminazioni, le altre regioni, anzichè guardare la Campania con il naso tappatto e sguardo schifato si mostrino più solidali, non nell'accettare i rifiuti Napoletani ma nello spingere la richiesta di una risoluzione definitiva. Insieme siamo una forza e allora il GOVERNO ITALIANO, destra, centro o sinistra che sia, si occupi concretamente del problema.
I soldi ci sono, tra gli altri anche il famoso tesoretto su cui tutti cercavano di metter le mani, che venga investito nella realizzazione di inceneritori al sud, vantaggiosi non solo per la Campania, ma per tutto il Sud e l'Italia stessa, che finalmente non dovrà esportare rifiuti in Germania pagando fior fior di milioni. Un inceneritore è già al 90% ma è fermo lì da anni, riprendere i lavori per termirare quello?!
Che partino soluzioni concrete per lo stoccaggio, l'educazione del cittadino alla raccolta differenziata, operatori ecologici che LAVORINO, anzichè grattarsi la pancia, controlli continui e attendibili, magari eseguiti dalla stessa UE così ci son meno rischi di "contraffazioni"(a buon intenditore...).
Se partiranno soluzioni concrete oggi per il futuro, confido che altre regioni, che si son già dimostrate disponibili, aiuteranno la Campania a smaltire l'attuale monte rifiuti, con la garanzia che sarà l'ultima volta!
E' ovvio che se ho la certezza che si stà facendo qualcosa di concreto per risolvere il problema DEINITIVAMENTE mi sento invogliato a dare il mio sostegno.
Perchè il nostro governo deve rendere tutto così difficile?! Perchè il GOVERNO ITALIANO deve per forza optare sempre per la soluzione più semplice con il minimo della spesa?!
Questa ovviamente è la mia opinione, sono indignata dal fatto che la mia città, il mio paese, navighi nell'immondizia, ma la cosa che mi fa più schifo, è l'atteggiamento anti-nazione di molte regioni Italiane.
Noi siamo una Nazione, in teoria unita, cominciassero a ragionare da tale tutti sarebbe molto più facile.
Miaoo

2 commenti:

Dama Arwen ha detto...

La risposta l'hai data in gran parte tu stessa...

Siamo in ITALIA ed è un paese che fa schifo, spesso mi vergogno di essere italiana.

Tutti, da almeno 15 anni hanno "mangiato" sopra all'emergenza rifiuti in Campania.
Nessuno ha mai fatto nulla.
E ora siamo arrivati al limite.

Anche se siamo una nazione unita, io mi chiedo però, se un federalismo (che per me non è sinonimo di disinteresse x gli altri) farebbe funzionalre le cose meglio. Perché ogni singola regione conosce i propri problemi e ne è toccata da vicina più di un lontano e asettico governo centrale.
E questo vale in tutti i campi.
Non mi stavo riferendo alla questione rifiuti.

Però non condivido certi atteggiamenti delle persone. Per quanto esasperati dalla presenza dell'immondizia, ho trovato deplorevole che si siano accaniti contro i vigili del fuoco che sono intervenute x spegnere i roghi del'immondizia incendiata, ferendoli anche gravemente.

Se abitassi nel sud organizzzerei una spedizione in massa a Roma, caricando + rifiuti possibili e scaricandoli davanti al palazzo del governo!

Mi sono chiesta tante volte in questi giorni come fosse la situazione al tuo paese e come sta la tua famiglia...

Marymiao ha detto...

Beh anche la tua non è un'idea malvagia.
Concordo nel condannare l'atteggiamento esagerato e fuori luogo degli abitanti, infatti non intendevo giustificare quel modo di fare che son la prima a condannare...
L'ultima volta che son andata giù era ancora sopportabile anche se alcune vie non si potevano nemmeno attraversare con l'auto...skif!
Miaoo