mercoledì 9 dicembre 2009

Che fretta c'è?!


Ieri mattina era una uggiosa giornata invernale, persino alzarsi dal letto è stato difficile.
Poi ha fatto capolina il sole, pallido all'inizio, poi sempre più coraggioso.
All'uscita dal lavoro ormai si era imposto prorompente sulle nuvole.
Son salita sull'autobus, che di solito prendo per raggiunger la metro, ed ho deciso: "Non scendo!"
C'era poca gente in giro e questa linea arriva in centro facendo un luogo giro per una bella zona della città.
Il sole era simpaticamente fastidioso negli occhi e son rimasta a bordo.
A volte mi vien voglia di girare la città così, e questa era una buona occasione.
Così mi son fatta il giro panoramico mentre tutta l'altra gente si muoveva nella routine, mi sono sentita quasi una turista, tanto... che fretta c'è?!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ohh che bella cosa che hai fatto <3 Ammetto che tempo fa succedeva anche a me, di avere questi improvvisi cambi di piani anche solo spinta dalla voglia di evadere un po', vagando per la città...è sempre emozionante anche dopo la ventesima volta, non so perchè.
Tutto ciò per dire...approvo XD
Jessy

Marymiao ha detto...

A volte ci vuole, randagiare, rubare del tempo per se!

concetta ha detto...

A volte mi capita che mentre cammino, guido o anche solo osservo quello che mi circonda mi verrebbe voglia di fermarmi, sdraiarmi e fissare tutto nella completa solitude, avvolta solo dal silenzio.
Purtroppo non si può, quindi il concedersi anche solo 10 minuti in più per fare qualcosa di "fuori le righe" serve.. serve sempre.
Un baciozzo dalla sosia di emozioni.

Marymiao ha detto...

Un baciozzo dalla sosia di emozioni.
cucciola<3 e chi l'ha detto che non si può, se fossì lì lo sai che lo faremmo ;P come quel pomeriggio sugli scogli al mare, a guardare il cielo finchè s'è fatto buio *_*
mi sa che prendo e torno a Catania^^''

DAMA ARWEN ha detto...

Ti invidio l'orario di uscita dal lavoro (non l'orario in cui ti devi alzare).
Dal mio ufficio non si vede la luce del sole in inverno, perché affacciamo sul cortiletto interno coi palazzi alri attorno.
D'inverno quando esco è già buio datanto e la cosa mi intristice. L'aria dell'inverno è limpida e pallida e non so da quanto non mi godo il tramonto dell'inverno...

Randagiare è un termine che poco si addice a un felino.
Bacio

:-*