domenica 26 ottobre 2008

La Mummia III La tomba dell'imperatore Dragone

Premesso che "La Mummia 1" è il mio film preferito in assoluto (del genere ovviamente).
Lo è diventato dal momento in cui il profilo di Hamunaptra si è stagliato all'orizzonte di un Egitto dei tempi dei faraoni.
Detto questo credo che le mie aspettative nei confronti di questo "terzo volume" siano palesi.
"La Tomba dell'Imperatore Dragone"



Recensione:
Cina, III secolo a.C. L'imperatore Qin Shi Huang (Jet Li) viene condannato da una strega a scontare un'eternità di dannazione assieme ai suoi 10.000 guerrieri, trasformati in terracotta. Gli O'Connel, "giovani pensionati", si lanciano nella loro ultima avventura per sfuggire alla noia, e si ritrovano in Cina, scoprendo il figliolo "in fuga" dall'università per rincorrere e dissotterrare l'esercito di terra cotta(decisamente più interessante). Grazie alle goffe interferenze dello zio "ladro" e dei genitori non proprio adatti al ruolo, il rampollo risveglia un malvagio e maledetto imperatore, che riprende da dove bruscamente interrotto, il progetto di conquista del mondo.
Dalla Cina all'Himalaya, con tanto di accenno alla fonte dell'eterna giovinezza, Yeti, morti che ritornano, draghi, inseguimenti e tante scazzottate.
Lieto fine e "continua..." dietro l'angolo.

Commenti:
Il Film, nel complesso, è godibile!
Pieno di avventura, gag, effetti speciali, ma ha poca originalità e quasi nulli i colpi di scena.
Anche se i "nostri" si spostano dal lato opposto del mondo, le scene son quasi sempre le stesse e i meccanismi triti.
Fraser (ohhhh*.*) palesemente invecciato (anche se ero convinta se li portasse meglio) non certo nel fisico che, come può constatare chiunque ad un certo punto del film, resta comunque tonico(ihihi), ma il viso, le espressioni, e oserei dire anche la recitazione, sembrano stanche e rugose. Resta comunque il migliore!
La Weiz non c'è e si sente! La Bello è brava ma non è la Weiz e purtroppo non solo visivamente parlando. Gesti, espressioni, ma anche sguardi e intesa con il protagonista... Non è la stessa cosa.
Potevano intitolarlo in un altro modo e avrebbe reso di più.

Il Film non segue affatto lo stile dei primi due (sarà perchè è cambiato anche il regista?) ciò che consideravo il "marchio di fabbrica" della Mummia, non c'è! Non c'è il continuo confronto con la "storia/mito", anche se ci siamo allontanati dall' Egitto, direi che la Cina e le sue dinastie, offrissero lauti spunti, che sono stati snobbati.
La parte migliore del film è appunto quella iniziale, in cui si viaggia indietro del tempo verso la Cina del "prima muraglia" dove la storia, a cui a mio avviso si poteva dedicare qualche minuto in più, ha inizio.
Dopo di che è un sussegursi di scene roccambolesche e inseguimenti, alcuni spettacolari, altri inutili.
I due O'Connel, da archeologi avventurieri si son trasformati in spie nella seconda guerra mondiale, e ora si godono il meritato e quanto mai noioso, riposo. Già questo vago riferimento ad avventure spiesche lo trovo inutile e fuori luogo, bisognava giustificare il perchè del loro viaggio in Cina e del come facessero ad avere il "gioiello" e questo lo posso capire, ma tutto troppo "facile", troppo scontato, "dovuto" ma non funziona...
Non so, sarebbe stato più credibile e affine ai primi due se, magari, questo fatidico monile. fosse stato un pezzo della loro collezione, che, nel tempo, avesse ispirato il figlioletto a mettersi alla ricerca dell'armata dell'imperatore... Forse banale ma quanto meno più "realistico".
Poi la facilità con cu risvegliano l'imperatore... non convince... non mi pronuncio su yeti e la traformazione nel drago di Jet-li (spettacolo qualunque cosa fa) che lascia il tempo che trova, che non ha "spiegazioni" nè "ragion d'essere", che dura... quanto?...10 secondi?... Effetti speciali fini a se stessi, troppi e fuori luogo, poca storia e un abuso di luoghi comuni...

E dire che la "Mummia 1" è stato il precursore dei film con CG non invasiva e prefettamente amalgamata con le altre scene... E dire che aveva fatto, anche nel secondo episodio, della mitologia un filo conduttore sempre presente, originale e con molteplici punti di sviluppo.
Poi veniva tutto il resto. Gli inseguimenti, le lotte, i colpi di scena e i protagonisti bellizzimi, bravi e divertenti...
Non mi dispiace come Film, da vedere senza pretese o aspettative, ma non può nemmeno competere con gli altri due, direi che oltre ai personaggi, non ha proprio nulla a che fare con i primi due...
Miaooo

3 commenti:

Igor ha detto...

Che dire? Concordo su tutto!
E faccio un minuto di raccoglimento per l'assenza di Rachel Weisz (mamma mia quant'è bella!).

Marymiao ha detto...

*miao fa Un minuto di raccoglimento!

Kitchan ha detto...

Però gli Yeti sono carinissimi....
(praticamente l'unica cosa che salvo del film)