venerdì 1 giugno 2007

Il "Vero Nome"!

L'essenza delle persone

Per chi è amante di anime e manga o del fantasy in generale, prima o poi, tra le pagine di un libro, i ballon di un fumetto o la sceneggiatura di un film, è capitato di trovarsi davanti al concetto di “vero nome”.
A grandi linee si tratta del fatto che se qualcuno conosce il vero nome di una persona ha pieno potere su di esso, solitamente questo nome distingue l’essenza, ciò che davvero è la persona che lo porta e non la “facciata” del nome con cui ci presentiamo.
All’inizio ho prestato poca attenzione a questo particolare, “interessante” mi son detta, però poi mi è tornato in mente così, mentre i miei pensieri erano persi dietro altre cose, mentre seguivo percorsi mentali completamente agli antipodi.


Ferma alla fermata del tram, con gli auricolari e l’IPod al massimo per non sentire il rumore della gente, quei volti che incontri quasi tutte le mattine, che ti sembra di conoscere, aver già visto, incontrato da qualche altra parte, quelle anime distanti, come distante e il modo d’esser che questa città t’insegna. Alienante, dicono molti, e allora i miei pensieri son tornati a quel concetto…
Quante vite ho incrociato con la mia, quante parole, emozioni, sentimenti si sono intrecciate con esse, quanti silenzi, quanti sorrisi, quanto vuoto…
Si perché più spesso di quanto si pensi le persone che incontriamo, come le emozioni, lasciano dentro di noi il tempo che trovano, e così diventano ricordi, se sono fortunati, più spesso scompaiono nella nebbia del “passato”, e ti tornano in mente solo grazie a foto sbiadite.


Quante persone nella tua, nella mia vita, hanno avuto la fortuna, o sfortuna che dir si voglia, di arrivare a sfiorarti l’anima? Di quanti puoi dire che hanno compreso, visto, sentito quella parte di te che celi nel più profondo di te? Barricata dietro mura e rovi di spine, protetta da qualunque intrusione, fragile, complicata, inaccessibile…
A chi, a quante persone hai confidato il tuo vero nome?! Rischiando il tutto per tutto, affidando la tua vita nelle mani di questa persona, completamente, senza riserve, senza timore che potesse... Distruggerti!
Nessuno?! Uno?! Due?! Qualcuno c’è stato che è riuscito ad arrivare a quella stanza troppo a lungo chiusa e a spalancare le finestre per far entrare un po’ di sole?!
Forse non è questo il concetto di “vero nome” a cui si riferisce la cultura Fantasy eppure a me piace pensare sia così. 
In fondo confidare il vero nome a qualcuno vuol dire mostrarsi come si è realmente, le parti oscure di cui ci vergogniamo, le parti sensibili che non vorremmo venissero mai tradite, vuol dire dare a qualcuno tanto, troppo potere su di te, vuol dire sperare, no, vuol dire sapere che quella persona non userà mai questo te stesso per farti del male, o con egoismo…
E come si fa a fidarsi così tanto di una o più persone?!
Come fai…
E allora le persone continuano a sfiorarsi e ad urtarsi, toccarsi e poi allontanarsi senza conoscersi davvero, a presentarsi con nomi che sono una maschera, l’armatura dietro cui si celano, ne puoi incrociare gli sguardi in metro, scambiarci qualche sorriso sul tram, una o più parole alle fermate, per poi immergerti nuovamente nella grigia corrente che li strattona di qua e di là…
E torno alla realtà pensando che il giorno in cui qualcuno ascolterà e pronuncerà il mio vero nome, le mie orecchie si riempiranno della sua voce, i miei occhi di lacrime e il mio cuore di gioia, intanto alzo ancora un po’ il mio IPod che suona le note di Ufo Diapolon e mi accingo a salire sul tram…
Guardo fuori dal vetro con le immagini che scorrono veloci e la pioggia estiva che si rincorre, vedo la mia immagine riflessa, il mio “vero nome” è …



Pensavate che ve lo dicessi eh!?!? E invece no!! Cosa vi fa credere che confiderei una cosa così importante al web?! IHIHI
Fregati!
Miaooooooo

8 commenti:

Anonimo ha detto...

[...]"E allora le persone continuano a sfiorarsi e ad urtarsi, toccarsi e poi allontanarsi senza conoscersi davvero, a presentarsi con nomi che sono una maschera, l’armatura dietro cui si celano, ne puoi incrociare gli sguardi in metro, scambiarci qualche sorriso sul tram, una o più parole alle fermate, per poi immergerti nuovamente nella grigia corrente che li strattona di qua e di là…
E torno alla realtà pensando che il giorno in cui qualcuno ascolterà e pronuncerà il mio vero nome, le mie orecchie si riempiranno della sua voce, i miei occhi di lacrime e il mio cuore di gioia.."


^__^

...SEMPLICEMENTE UAO!!...


...a parte il buon gusto musicale :-P ^__^ ...come sempre del resto...

Marymiao ha detto...

Miao arrossisce, sapevo che avresti concordato con i gusti, così come credo di sapere chi sei :P
Miaooo

Anonimo ha detto...

...credi di sapere chi sono... ^__^ hum... ma credi di conoscere anche il mio "Vero Nome"? ^^

Dama Arwen ha detto...

Curioso che chi ha scritto non abbia inserito il suo nome... ci sta ad hoc in questo post! ;-)
Io sto ancora riflettendo su quanto hai scritto...
Mi sono venuti in mente i 2 libri Eragon ed Eldest; quando il nome delle cose, o agenti atmosferici o cose della natura (in questo caso, non le persone) vengono pronunciati nell'antica lingua e ciò fa scaturire la magia...

Marymiao ha detto...

Già Damina anche a me è tornato in mente quel libro e il "potere" che si può avere sulle cose *_* impressionante :P
Anonimo, no, non credo di sapere il tuo "vero Nome" :P
Miaooo

Anonimo ha detto...

...c'è stato un un tempo in cui ho creduto che solo tu ne potevi essere capace... che solo tu potevi conoscerlo....

..torno a farmi strattonare nella grigia corrente...


^__^ kiss

Marymiao ha detto...

Allora temo di aver preso una cantonata, non sono più tanto sicura di sapere chi sei.Non credo che qualcuno mi abbia mai vissuto così, e visto che ne parli al passato allora probabilmente ti sei accorto/a intempo che non ero all'altezza :P E' difficile gestire una simile responsabilità, bisogna esser speciali ^_^
Miaoooo

Anonimo ha detto...

rapida emersione :-P


..."Speciale"...


parola che ci siamo dedicati e scritto innumerevoli volte...

ti considerò un'anima speciale... e nonostante tutto io non rinnegherò mai ciò..

[..]"Non credo che qualcuno mi abbia mai vissuto così..."

la solita dolceStronza ^__^
menti sapendo di mentire...
io a mio modo ti ho vissuto così...
ed è ancora una forte emozione leggere le lettere che mi hai scritto di tua zampa...
tvb

scusa l'intrusione^^, torno definitivamente nella grigia corrente.

immersione.