venerdì 11 aprile 2008

Two Face

Inauguro con questo post una serie di sondaggi e curiosità pescati in rete o tra i giornali. Per avere la vostra opinione, o solo per "commentare" quanto è folle il mondo!

Iniziamo con la storia di Lali(che vuol dire rosso)
Nata con due facce in un villaggio ad est di Nuova Delhi, i familiari rifiutano cure mediche perchè la ritengono la reincarnazione di una Dea, precisamente Shakti, la dea indù del potere.
La bambina è nata con una malattia congenita estremamente rara, probabilmente una duplicazione craniofacciale. Ma per la gente del villaggio lei è un segno del cielo e per questo resterà con due facce, quattro occhi, due nasi e una bocca.
Il medico del villaggio dice che stà bene, respira, mangia con entrambe le bocche e sbatte tutte e 4 le palpebre.O_o
Ora la bimba a poco più di un mese ma mi chiedo... Come si fa a vivere con due facce?! E non parlo di sfottò e sensazione di sentirsi "diversi" e fuori luogo, se non addirittura un mostro, parlo di problemi fisici e logistici... Come si fa a vivere guardando da due angolazioni diverse, e se ti viene il raffreddore?!
Non fraintendetemi, ho sempre trattato con rispetto qualunque handicap, ma decidere di non farle nemmeno vedere da un medico specialistico, secondo me rasenta l'assurdo...
Che ne pensate?!
Miaoo

2 commenti:

Nicla ha detto...

Lavorando in Neonatologia ho provato a vedere malformazioni varie. Ma questa così grave (mi fa venire in mente i gemelli siamesi) mai.
Penso anzi spero che la piccola abbia due cervelli...perchè se no davvero due facce che entrambe mangiano e respirano è molto difficoltoso. :(
Comunque la cosa che mi fa più incazzare è l'egoismo dei genitori. Sommato al fanatismo religioso a scapito di una bimba.
Va beh!!

Dama Arwen ha detto...

Avevo già visto la notizia in rete...
Non ho parole per commentare.

Direi che in aggiunta ai fattori descritti da Nicla aggiungerei l'ignoranza.

Io invece mia auguro che il cervello sia uno solo, altrimenti sarebbero 2 persone diverse in uno stesso corpo.

Anche se venisse adorata come una dea (ammesso che tal malformazione non abbia ripercussioni sulle sue possibilità di crescere e sopravvivere) mi immagino i problemi che si troverà ad affrontare e il disgusto a specchiarsi...

Bah